“Intrusi”: la normalità interrotta da una presenza inusuale. Un gruppo di ospiti sconvolge la piatta quotidianità di un pollaio. Alfredo Soderguit in un insegnamento prezioso.

“Erano tanti, pelosi, bagnati, troppo grandi. NO! Per loro non c’era posto!”

0
156

Le novità possono essere sempre positive? È utopico pensare che due realtà apparentemente così lontane possano integrarsi? Una storia semplice e lineare, traccia un solco profondo su chi è l’altro, quello che non conosciamo, sulla bella possibilità di conoscere e di vivere meglio. Scappare dalla stagione di caccia (o dalla guerra), cercare una nuova sistemazione e trovare inospitalità, delle regole di convivenza, sembra tutto già visto. I romani grazie all’apertura dei loro confini imperiali e grazie agli “intrusi” aumentarono il loro prestigio per due secoli. L’ autore di questo albo, Alfredo Soderguit, dal titolo INTRUSI, edito Terre Di Mezzo, in maniera cinematografica, ci introduce, grazie ad una illustrazione magnifica ad una narrazione che si limita allo stretto necessario per permettere al lettore di porre tutta la sua attenzione sul disegno, a quello che sarà il fondersi di due universi differenti. Accade che un giorno un gruppo di capibara giunge presso un confortevole e sicuro pollaio. I capibara sono stati costretti a lasciare il proprio habitat a causa dell’arrivo dei cacciatori, cercano così riparo presso il pollaio. L’ arrivo di individui di una specie diversa mette in crisi le certezze delle galline che hanno paura e che devono difendere le regole del pollaio. Ma qualcosa non va secondo i piani delle galline: gli sguardi dei piccoli dei due gruppi si incrociano. I due piccoli disobbedienti infrangono le regole e, come sempre succede quando non ci sono pregiudizi ma solo la voglia di scoprire cose nuove e di socializzazione, diventano amici. Questo destabilizza gli adulti e li spinge a darsi una possibilità ed è così che i capibara trovano una casa condividendo con le galline pollaio e cibo. Questo è l’obiettivo utopico dell’autore: due realtà, apparentemente diverse, o per lo meno fisicamente diverse, ognuna con la propria normalità e le proprie regole, mettendo da parte paure e preconcetti, possono fondersi e creare una comunità più grande e sicuramente più ricca. Questo albo di certo è un invito a non considerare “intrusi” chi per necessità momentanea è costretto ad abbandonare la propria casa e chiedere aiuto. Lo scambio culturale tra realtà e vissuti differenti, oggi più che mai, deve aprirci le menti e le braccia con l’ingenuità e la purezza dei bambini ma con la consapevolezza di uomini maturi. Illustrazioni delicate con pochissimi colori, rafforzano il testo e lo esaltano.

Alfredo Soderguit è autore e illustratore uruguaiano con oltre 50 titoli all’attivo. I suoi lavori sono stati esposti alla Biennale d’Illustrazione di Bratislava e alla Mostra Illustratori della Bologna Children’s Book Fair. Intrusi è stato premiato tra i migliori libri per bambini dalla New York Public Library 2020.

Lettura consigliata a partire dai 5 anni.

Nunzia Moretti

  • Titolo: Intrusi. Ediz. a colori
  • Autore: Alfredo Soderguit
  • Editore: Terre di Mezzo; Illustrated edizione (4 marzo 2021)
  • Lingua: Italiano
  • Copertina rigida: 48 pagine
  • ISBN-10: 8861896715
  • ISBN-13: 978-8861896710