“Neonatessere” e “Le nuvole sono pesantissime e altri fatti curiosi”: lo stile unico di pièdimosca edizioni in due albi particolari, tra innovazione, immaginazione e voglia di sperimentare nuovi linguaggi.

30 tessere dal forte contrasto per stimolare i piccolissimi lettori, pronti ad osservare le prime immagini e 41 curiosità per stimolare la nostra immaginazione, connessioni magiche tra il reale e l’irreale.

0
378

Bastano due nuove proposte editoriali, per disegnare, delineare in modo preciso quello che è una scelta editoriale.

“Siamo il passo dell’esserino fastidioso che posandosi lascia sul foglio il segno che dà il ritmo.” Il piede di mosca è un antico segno tipografico che marca la divisione di un testo in capitoli, capoversi o paragrafi, e scandendo pause e interruzioni indica andatura e tempo del testo. Con questo nome prende forma, nel 2019, il progetto editoriale, che si propone di cercare e scoprire voci forti e tinte nuove, idee dal ritmo incisivo e dallo stile unico.

Il piede di mosca è segno nascosto, che mostra solo il suo effetto: uno scavare invisibile per far emergere voci e storie dall’asfalto, dalla terra, dalle tane dei conigli, dai buchi negli alberi, dal metallo arrugginito.

“Neonatessere” è un progetto ambizioso e coraggioso, proporre alla vista immatura, degli stimoli derivanti da immagini semplici ad alto contrasto visivo: il bianco e il nero, il forte contrasto incoraggia lo sviluppo delle capacità cognitive del neonato, permette di accompagnarlo senza sovra stimolarlo, ma anzi aiutandolo al contempo anche a rilassarsi.

Dal nostro background Nati per Leggere, sappiamo bene che per i piccoli lettori, nei primi anni di vita, uno sfondo chiaro, monocolore e poche immagini dal contorno ben marcato sono visivamente perfette per la loro lettura.

Virginia Biagi, esperta di educazione, e Francesca Papaleo, illustratrice per bambini, mettono a disposizione uno strumento utile per i neonati da 0 a 6 mesi, anzi vuole essere un valido aiuto alle famiglie per sostenere e incoraggiare le prime competenze del neonato, fin dalla nascita, attraverso la realizzazione di semplici attività con le tessere ad alto contrasto visivo.

Un comodo cofanetto che racchiude al suo interno 30 tessere ad alto contrasto visivo, in bianco e nero, suddivise in 5 kit tematici (mare, natura, meteo, animali, geometria).

All’interno, inoltre i genitori troveranno anche un’utile guida che li accompagnerà – con spunti interessanti sulla crescita dei neonati – nell’utilizzo delle tessere e nella predisposizione di ambienti accoglienti per i propri figli.Una bellissima idea regalo per la nascita di un futuro lettore, uno strumento fondamentale per genitori attenti, trenta piccoli passettini per predisporre al meglio il bambino a dei libri via via più complessi.

  • Titolo: Neonatessere. Le tessere per i primi mesi
  • Autore: Virginia Biagi
  • Autore: Francesca Papaleo
  • ISBN-13: 979-1280289001
  • Copertina flessibile: 30 pagine
  • Editore: Piè di mosca (1 gennaio 2020)
  • Lingua: Italiano

“Gli uccelli possono dormire mentre sono in volo, facendo riposare ora metà, ora l’intero cervello, senza perdere l’orientamento.”

“I bambini crescono più velocemente durante la primavera.”

Se non credete a queste nozioni, potete approfondire e arrivare in maniera più profonda a queste verità.

LE NUVOLE SONO PESANTISSIME E ALTRI FATTI CURIOSI è un albo pensato per tutti, dal momento del primo perché? in poi.

C’è solo un requisito per leggerlo: la curiosità. 41 curiosità scientifiche illustrate per solleticare la tua immaginazione.

Splendide illustrazioni accompagnano una frase con una certezza scientifica, c’è da rimanere sorpresi, praticamente a bocca aperta nel sapere che ad esempio, se un alieno distante 65 milioni di anni luce da noi guardasse la Terra in questo momento, vedrebbe i dinosauri, oppure se potessimo liberarci di tutto lo spazio vuoto tra gli atomi, l’intera umanità entrerebbe in una mela.

Un libro bellissimo, poetico e visionario, permette di dialogare con i propri figli oppure i propri ascoltatori, creando una conversazione piacevole su “fotografie” a prima vista irreali, che possa lasciare in se stessi e in chi ascolta delle piacevole pillole di saggezza e perché no, approfondire una tematica in particolare. Sarebbe bello utilizzarlo a scuola, come “trampolini” per un intera lezione.

Valentina Bolognini è nata nel 1984 a Perugia. Disegnatrice sui muri fin da piccolissima, dopo un Diploma e una Laurea scientifici decide di riprendere in mano quel che aveva iniziato da bambina…

Pietro Rondinone