“Una merenda deliziosa” e “Acchiappasguardi”: due albi di Kalandraka raccontano che in fondo tutto va per il meglio, sia che siate in cucina, sia che siate alle prese con una missione impossibile.

Christian Voltz ci fa divertire con le sue tipiche illustrazioni, questa volta il protagonista alle prese con una strana ricetta. Marina Núñez e Avi Ofer creano la nostra piccola eroina decisa a invertire la tendenza affinchè le relazioni umane tornino a essere il fulcro delle nostre vite.

0
268

Christian Voltz, come pochi altri, ha il dono. Terzo libro che andiamo a recensire di questo fantastico autore, e possiamo dire tranquillamente che è riuscito a mantenere altissimo il suo livello. “Non è colpa mia!” e “Ancora niente?” ci avevano colpito tanto sia per la dinamicità, sia per il senso e il significato che gli albi volevano lasciare al lettore; questo invece, leggermente differente dai precedenti, ma molto apprezzato dai piccoli ascoltatori, riesce a coinvolgere tutti intorno ad una ricetta da preparare. Ironia e freschezza, sono insieme agli ingredienti e ai protagonisti, la chiave della buona riuscita dell’albo. Tutti vogliono, vedere e capire come andrà a finire e se chi non è stato ascoltato, sarà stato l’unico ad avere ragione.L’autore è riesce con le pause perfette e con le espressioni dei suoi personaggi a esaltarne la storia, messi in risalto ancor più dalla particolare tecnica delle sue illustrazioni: un collage di materiali poveri (lattine, filo di ferro, pezzetti di legno, scampoli…) dà vita ai suoi personaggi, le cui sagome prendono forma su sfondi colorati.La storia si conclude con l’arrivo di Bianca, ma Alfonso sarà riuscito nel suo intento? Un finale divertente e tenero, celebra la cucina improvvisata e la convivialità.

Vera, la protagonista di questo albo è il nostro futuro, possiamo azzardare senza paura che sarebbe perfetta, affiancata a Greta Thunberg, la famosa attivista, perché come lei ha un’idea rivoluzionaria, è fortemente decisa a invertire la tendenza, la piaga che affligge le nostre vite sempre più e desidera che le relazioni umane tornino a essere il fulcro delle nostre vite.Armata di retino deve acchiappare sguardi, nessuno si scambia degli sguardi in modo di saluto, di amicizia, di riconoscenza, di rispetto; purtroppo non riesce nel suo intento, gli occhi di tutti i suoi conoscenti e della gente che incontra sono presi, intrappolati da quei orribili dispositivi. Vera ci prova in tutti i modi, ma non ottiene nulla, gli adulti si sono evoluti in maniera tale da trovare astute alternative pur di essere incollati a tablet, tv, smartphone, pc, lettori vari.Vera troverà l’aiuto di una persona molto speciale che, tenutasi lontano dall’uso morboso della tecnologia, dedica le sue giornate a quello che veramente importa. Insieme architetteranno un piano perfetto, e Vera riuscirà ad ottenere quello che ha sempre desiderava da tempo.

Finalista del XII Premio Internazionale Compostela di Albo Illustrato, Marina Núñez e Avi Ofer creano un libro unico, la forza e la dinamicità dell’albo, sono di impatto sia verso l’adulto per riflettere su se stesso, sia di stimolo per i piccoli lettori, un momento condiviso vissuto con i propri genitori vince su una partita ai videogiochi, giocare al parco è nettamente superiore di una videochat. Viva Vera, che la sua missione compiuta sia di stimolo per tutti noi.

Marina Núñez (Barcellona, Spagna, 1990) Laureta in Scienze dell’Educazione e della Formazione, nell’indirizzo di Inclusione Sociale, ha frequentato due corsi postlaurea in mediazione linguistica e studi di genere. Ha seguito diversi corsi sui metodi dell’Educazione Libertaria e sull’insegnamento dello yoga per l’infanzia. È docente di spagnolo per adulti stranieri a Barcellona. Ha pubblicato due albi illustrati. Insieme a Avi Ofer ha vinto il Premio di Racconto per l’Infanzia dell’Ospedale pediatrico Sant Joan de Déu 2019. Avi Ofer (Tel Aviv, Israele, 1975) Dopo aver ottenuto il diploma artistico, dal 1998 ha frequentato diversi corsi di formazione in fotografia, animazione e tecniche audiovisive a Tel Aviv. È illustratore, progettista e regista di film di animazione. Lavora sia col digitale che col disegno tradizionale. Ha partecipato a diverse rassegne come il Festival Internazionale du Annecy (Francia) e Cinanima a Espinho (Portogallo). Ha illustrato «L’orsetto di Fred» di Iris Argaman, tradotto dall’ebraico in francese, italiano (Gallucci), inglese e spagnolo. Vive a Barcellona.

Pietro Rondinone

  • Titolo: Acchiappasguardi. Ediz. a colori
  • Autore: Marina Núñez
  • Illustratore: Avi Ofer
  • Copertina rigida: 40 pagine
  • ISBN-13: 978-8413430102
  • Editore: Kalandraka Italia (20 agosto 2020)
  • Lingua: Italiano