“Amici”: Satomi Ichikawa tramite un albo unico, una storia per ricordarsi che essere amici può essere per sempre, in ogni luogo e in ogni tempo.

Amici, insomma, per condividere tutto. “Amici. Ieri, oggi e domani”.

0
172

È il 1976 quando esce per la prima volta “Friends”, albo illustrato di Satomi Ichikawa. È una delle pubblicazioni iniziali di questa speciale e caparbia illustratrice. Dalle origini Giapponesi ha fatto della Francia e dei suoi luoghi la sua casa, benché sia il mondo la sua fonte di ispirazione più grande. I suoi viaggi le danno sempre nuove idee e i paesaggi, le persone, i bambini che incontra, li ferma su carta con un tratto lieve e sognante capace di raccogliere l’essenza delle storie con dolcezza e musicalità.

Queste caratteristiche si ritrovano pienamente in “Amici”, edizione 2019 della Orecchio Acerbo, che presenta con una veste rinnovata il testo della Ichikawa dimostrandone il suo valore senza tempo.Gli amici ci sono quelli con cui superare gli ostacoli, capaci di fare le cose più inaspettate per sostenersi a vicenda. Gli amici son quelli con cui partire per avventure anche pericolose, o condividere le fatiche più dure. Un amico è il custode di tanti segreti e non si stanca di ascoltarti, piuttosto ti accompagna a rovistare in soffitte da esplorare, per avere sempre nuove storie da raccontare. Amici con cui gioire anche delle piccole scoperte, con cui inventare giochi, con lui litigare, per fare poi pace e ricominciare. “Amici per essere migliori. Ma più di tutto per non sentirci abbandonati e affrontare la notte da alleati.”

Amici, insomma, per condividere tutto. “Amici. Ieri, oggi e domani”.

È questa la valenza eterna del messaggio dell’albo: l’amicizia. Ma l’amicizia quella vera, non quella da social, da stories di Instagram, ma quella vera, che si costruisce nella vita di ogni giorno e si sperimenta dal vivo, tra momenti belli e brutti. Questo è l’essere amici. È un sentimento universale che non ha e non avrà tempo, né scadenza. Anzi, semmai, oggi più che mai ha bisogno di essere rivendicato, sottolineato, sostenuto affinché i bambini, sin dalla tenera età, possano sempre avere l’opportunità di fare esperienza della bellezza di un rapporto di amicizia vero e duraturo.I bambini ritratti dalla Ichikawa sono tutti diversi, alti, bassi, con le trecce, più grandi o più piccoli, ma è la loro diversità a renderli interessanti e a creare un gruppo coeso. Sono bambini che ricordano quelli che si vedevano per strada tanto tempo fa e fanno aleggiare un sorta di nostalgia del passato.

Per quanto gli abiti possano non rispecchiare i tempi moderni, per quanto il condividere così tanti momenti quotidiani non risulti così attuale, la narrazione no sa di irreale. Il breve testo in rima è come una filastrocca e amplifica le dimensione di gioco e di levità, bilanciando la profondità dei messaggi veicolati. Ma si sa: le cose semplici sono, poi, le più vere.

Infine, la ricchezza delle immagini piene di dettagli e le molteplici espressioni delineate dalla matita della Ichikawa non lasciano indifferenti e catturano il lettore.Sono i volti dei bambini che sono stati e che saranno, amici che si perdono e si ritroveranno.

Bambini di un qui e di un altrove, bambini di sempre, amici per sempre che il tempo non smuove.

  • Titolo: Amici. Ediz. a colori
  • Autore: Satomi Ichikawa
  • Copertina rigida: 32 pagine
  • Editore: Orecchio Acerbo (17 ottobre 2019)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8832070189
  • ISBN-13: 978-8832070187