“I miei genitori sono dei maghi” e “Prendimi per mano mamma”: due libri edizioni Clichy sul potere dei genitori, straordinarie creature pronte a dare tutto se stessi.

Soledad Bravi, Hervé Eparvier, Nadine Brun-Cosme e Christine Davenier in due albi da consigliare.

0
453

È proprio vero, gli sguardi incantati dei nostri figli, probabilmente vogliono ringraziarci di azioni epiche. Il prendere qualcosa di troppo in alto, oppure una ricetta speciale che porti il buonumore, rassicurare il sonno più agitato, possono essere assimilati a interventi magici, o forse per loro lo sono anche di più. Piccoli gesti magici che danno subito risultati fruibili e non solo illusioni. Papà e mamma sono fantastici! Sanno fare davvero tutto, anche cose impossibili: un bacio della mamma quando abbiamo la bua e passa tutto, a cavalcioni di papà e via più veloce di un cavallo da corsa. Sono entrambi dei veri e propri maghi! Un albo piacevole da leggere e rileggere, con un taglio scherzoso, giocoso. Molto apprezzato.

Soledad Bravi è una delle più famose e apprezzate illustratrici francesi. Autrice di punta dell’École des Loisirs, si afferma non solo nella letteratura per l’infanzia: famosissime, infatti, le «Strisce di Soledad» pubblicate sui maggiori quotidiani francesi. In Italia è stimata ed amata per i suoi titoli per ragazzi pubblicati dalle migliori case editrici del settore. Clichy ha pubblicato Cosa fanno gli animali quando piove? e Una giornata con Babbo Natale. Il divertimento dei cinquanta sembra davvero gradito. Un insegnamento per tutti, essere ordinati, e cercare di far passare il tempo, una bella dose di educazione al comportamento corretto per vivere a fine coda un’esperienza indimenticabile. Abbiamo recensito sul nostro blog “L’uccellino fa?” un primo libro per i piccolissimi lettori.

Hervé Eparvier autore, redattore e sceneggiatore. Lavora per la televisione, la stampa, ha scritto una raccolta di racconti e diretto diversi cortometraggi.

Nadine Brun-Cosme che ci ha sedotto con Oliver Tallec in “Passo davanti” torna con una albo splendidamente illustrato, sfondo chiaro e pochi colori per rappresentare scena di vita quotidiana, giornaliera che ci porta nel tragitto per andare a scuola, una bambina indugia tra il desiderio di scoprire il mondo, con la strada piena di vita.

Abitudini quotidiane come il bucato colorato che gira nelle lavasciuga della lavanderia automatica, i motorini rossi del pizza express – e il timore del rumore, delle macchine, di una realtà estranea, e soprattutto, del cancello della scuola che si profila in lontananza, con la folla accalcata di fronte… Ogni volta ritorna come un leitmotiv la formula magica per farsi coraggio: Prendimi per mano, mamma!  Un intesa forte, personale, chimico- fisica che le permette di arrivare nel cortile però, ci sarà un’altra mano ad attenderla, quella della sua compagna Marie che le darà la giusta fiducia per lasciarsi andare al mondo.

Un albo a nostro parere delicato, racconta le piccole paure della crescita, il conoscere il mondo, ma rimanendo ancora un po’ legato all’affetto materno. Un libro di passaggio, che permette al piccolo lettore, a lasciarsi andare, oppure a percorre il tratto fino a scuola insieme per evitare problemi e poi vivere le amicizie scolastiche.

Nadine Brun-Cosme vive a Parigi. È autrice di molti album, tra cui la fortunata serie Lupo e Lupetto, tradotto in quindici paesi. Condivide spesso la sua esperienza di scrittura con bambini, adulti e professionisti della letteratura per bambini.

Christine Davenier è nata a Tours nel 1961. Ha studiato a Parigi all’École nationale supérieure des arts appliqués, poi negli Stati Uniti. Illustratrice di molti libri per bambini, ha sempre amato disegnare. Il suo stile vivace, senza tempo ed espressivo offre semplicità e sobrietà sullo stile di Gabrielle Vincent. Christine vive a Parigi.