“Sossy e la città addormentata”: vivere e riscoprire le nostre radici, tramite un libro per bambini. Federica Fontana e Edizioni Magister ci accompagnano per i Sassi di Matera.

«Piccola materana, a te sarà affidato il compito di raccontare a tutta la tua gente che il popolo dei Tufolani sta per risvegliarsi»

0
285

Siamo super felici di pubblicare il nostro quattrocentesimo articolo (in 3 anni e mezzo di redazione) e di farlo coincidere con un libro, scoperto grazie alla libreria 365 storie di Matera, che ci ha colpito molto per l’intuizione di Teo Papapietro, per la bravura di Federica Fontana e per la fondamentale collaborazione del centro interuniversitario di ricerca in dialettologia A.L.Ba. Buona lettura!Edizioni Magister propone per i piccoli lettori un libro unico che racconta la storia dei Tufolani scritto da un esordiente Federica Fontana giovane materana che ha intrapreso questa avventura come tesi di laurea.

Sossy è un libro che parla 3 lingue: italiano, inglese e dialetto materano.

Infatti grazie ad un attenta ricerca dell’autrice e del centro interuniversitario di ricerca in dialettologia A.L.Ba., il libro è stato trascritto in materano usando l’alfabeto dei dialetti lucani (ADL).

Si presenta con una copertina cartonata e le pagine in spesso cartoncino, e le diverse lingue sono indicate da tre disegni: uno stivaletto per l’italiano, il cappello per l’inglese e il bue per dialetto materano.

Le immagini sono semplici, stilizzate, caratterizzate da pochi colori vivaci che subito attraggono la curiosità del lettore e lo portano a seguire Brunella e i Tufolani, un antico popolo dei Sassi di Matera, in questa mirabolante avventura che continuerà negli altri libri della collana (in tutto saranno 5), probabilmente il volume numero due già pronto per il prossimo anno.

Ma chi saranno mai questi Tufolani? Si racconta che un tempo i Sassi fossero vivi, i mattoni delle case dei Sassi erano un popolo, appunto i Tufolani, che collaboravano alla vita dei Sassi. Ma quando i Sassi furono abbandonati i Tufolani caddero in un sonno profondo fino all’arrivò di Brunella una piccola materana che per inseguire una farfalla risveglia Sossy, un Tufolano che avrà il compito di risvegliare il re dei Tufolani salendo fin su alla cattedrale, ma come farà?

Non vi sveleremo il resto della storia ma vi consigliamo di addentrarvi in questa avventura che si radica nella profonda tradizione materana partendo proprio dal nostro dialetto. Lingua oramai tramandata troppo poco, ma che fa parte delle nostra storia più antica e che tutti i nostri bambini, gli adulti di domani, dovrebbero imparare un po’ magari aiutati e accompagnati dalle voci dei bisnonni, dei nonni, degli zii e dei genitori che conoscono questo dialetto e posso aiutare a tramandarlo.

Il bello di questo libro è anche la sua traduzione in inglese, permette anche a chi non è materano o lucano di leggere la storia e cimentarsi con la nostra lingua grazie al vocabolario presente alla fine del libro che permette di imparare i suoni con cui la storia è stata tradotta.

Un bell’esempio di sperimentazione legato alle radici e al nostro antico passato.

Da Materani non possiamo che ringraziare Sossy, Federica, edizioni Magister e il centro Interuniversitario di ricerca in Dialettologia per questo esempio di cultura donato ai nostri bambini. Federica Fontana, 29 anni, nata e cresciuta a Matera. Studia Architettura a Parma per poi seguire la sua vera passione a Torino con la laurea in Graphic Design. Appassionata di editoria e design, amante della sua terra e dei suoi sapori e colori. Sogna un mondo in cui nessuno smetta di immaginare l’impossibile come fanno i bambini.