“Io dentro gli spari”: Santino e Lucio ci raccontano la loro storia, vera. La maestria di Silvana Gandolfi in un libro unico.

“Anche così piccoli, sono già imbottiti di cultura mafiosa” disse la voce femminile in un sussurro deluso dal quale le intonazioni suadenti erano scomparse. “Non parlano, neanche morti”. E poi, rinnovando il tono dolce: “Ma tu non sei un mafioso e a noi racconterai tutto, vero?” Santino sollevò le palpebre con aria sorniona. Col cavolo che parlo, diceva il suo sguardo. Mica solo un infame.

0
261

Incontrare Silvana Gandolfi è stato un piacere unico. Ringrazio per questo, e non solo, la libreria 365 storie di Matera, per avermi invitato a vivere questa preziosa occasione.

Ascoltare i racconti, le sue esperienze e le primissime idee che hanno dato origine a due dei suoi storici libri, mi ha lasciato emozionato e colmo di una gioia per il sapere, piena e familiare.

L’autrice regala perle personali, uniche, tra cui quella di amare Roald Dahl e Astrid Lindgren, e poi il piacere di inserire sprazzi di magia nella vita reale, narrata magistralmente nei suoi libri.

Idee e “metodi” già utilizzati da Munari e Rodari, due pilastri delle letteratura mondiale per l’infanzia. Ad una domanda precisa, mi sorprende ancora una volta, se nella sua vita ha mai incrociato qualcosa di magico? Senza esitare, risponde con fermezza, gli incontri, sono stati fondamentali e carichi di magia positiva; tra cui quello con una coppia di italiani, incontrati sulle isole Samoa. Questa amicizia con un magistrato di Roma, trasferitosi a Catania per lavoro, antimafia.

Ed ecco, una storia vera, che necessita si essere raccontata, ma come?

Silvana Gandolfi prima della stesura, fa un lavoro certosino. Visita Palermo, studia il dialetto e i costumi, esplora la città, luoghi splendidi adatti al suo libro. Li fotografa. Poi salpa alla volta di Livorno, sua scelta personale, tra città di media grandezza con un porto. La storia da narrare, ha bisogno di nomi dei protagonisti diversi e di città diverse. Immergendosi completamente in un mondo giudiziario, ne esce un libro splendido, vivo, fatto di azione, colpi di scena, vincitore del premio Andersen nel 2011 come Miglior libro oltre i 12 anni.

La vita di Santino e Lucio, si alternano nei capitoli, l’amore per il mare, per l’optimist, l’odio per la collana con la trinacria, i ricordi legati al papà e al nonno, l’agguato, la capra, la fuga.

“Io dentro gli spari” è un libro per tutti, dagli ultimi anni di elementari in poi, contiene la forza galoppante di un racconto vibrante, magnetico. Le sensazioni durante la lettura sono tante e forti, il terrore di Santino, la forza e il coraggio di Lucio.

La mafia si combatte anche così, leggendo un bel libro, che racconta una storia vera, un bambino vittima incolpevole di in sistema radicalizzato, che con forza, tenacia e sensibilizzazione va combattuto.

  • Titolo: Io dentro gli spari
  • Autore: Silvana Gandolfi
  • Copertina flessibile: 222 pagine
  • Editore: Salani (9 settembre 2010)
  • Collana: Salani
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8862562993
  • ISBN-13: 978-8862562997