“Il mio amico albero” e “La mia magia”: due libri, con un impronta netta sui legami dei bambini, creati con quello che li circonda.

Per i piccoli lettori è più semplice, l’infanzia deve avere questo potere, il creare rapporti intimi e speciali con le cose che ruotano intorno: un albero nel nostro giardino, un peluche, il nostro libro preferito.

0
454

Jo Witek e Christine Roussey nel loro ultimo lavoro pubblicato, ci sorprendono, la famosa protagonista alle prese con un amico albero, legame con la natura, con un amico che cambia, però che rimane sempre vicino a lei e cresce con lei. Stessa tipologia dei precedenti, intagli e bellissime illustrazioni su uno scenario bianco.In questo libricino il protagonista indiscusso è un elemento della natura: stiamo parlando dell’albero. Tutti noi, da bambini, abbiamo giocato almeno una volta con l’albero. Con il suo tronco, la corteccia, i rami e le foglie. Lui è sempre lì, non va via, e ci aspetta per condividere tante avventure.

La piccola bambina di questo albo ha un grandissimo albero per amico, un centenario. Un albero che è testimone di tutte le sue giornate, di tutto ciò che le succede di bello e di meno bello, dei suoi giochi all’aria aperta. Interagisce insieme a lui, riconoscendo anche le sue emozioni e le sue reazioni agli altri spettacoli della natura (il vento, i tuoni).

Il suo amico albero, con i suoi forti rami, è un ottimo alleato anche per creare una bellissima altalena o addirittura per fare merenda con gli animaletti nel suo cavo. Un’esperienza unica! E che dire della conta del nascondino? Un gran classico dei giochi fatti insieme all’albero.

In inverno l’albero perde le sue foglie, e anche i bimbi difficilmente possono restare molto tempo a giocare insieme a lui perché fa molto freddo. Ma in estate, che goduria sdraiarsi sul prato e ripararsi grazie all’ombra creata dalla sua folta chioma! Siamo una cosa sola con l’albero. E’ lui che osserva da vicino la nostra crescita, le nostre esperienze, e diventiamo grandi sotto il suo sguardo rassicurante.Le pagine di questo albo sono caratterizzate da un foro che diventa più piccolo pagina dopo pagina, e rappresenta la chioma dell’albero che è disegnato sempre al centro della pagina stessa. Tutto attorno all’albero si sviluppano le illustrazioni della bambina che gioca, fa l’altalena e la merenda insieme all’albero e agli animaletti. Lo sfondo delle pagine è bianco, mentre le altre illustrazioni sono molto colorate. Consigliato, sicuramente i vostri bambini giocheranno con l’albo ma soprattutto avranno voglia di divertirsi insieme ad un albero in giardino.

Nel secondo libro: “La mia magia” è proprio l’essenza dell’infanzia a farne da padrona, la sensazione di onnipotenza tipica di ogni bambino. La sicurezza che il mondo esista in funzione di sé diventa la convinzione di possedere la magia per creare ogni cosa: il sole, il latte, le nuvole, il gatto, la voce che risponde quando si chiama.

Gaia Guasti e Simona Mulazzani creano un albo illustrato di straordinaria poesia, delicato che ci riempie di una calma dolce e silenziosa, con una sorta di malinconia ci fa pensare al tempo che abbiamo passato da piccoli.I bambini, si sa, sono di una semplicità straordinaria.

Per loro, ogni piccola cosa che li circonda è magica e speciale.

Il piccolo protagonista di questo albo sogna nella sua cameretta e immagina vicine a sè anche la Terra e la Luna, insieme al suo gattino e al suo peluche.

Immergiamoci nella magia insieme a lui durante tutta la giornata, e assistiamo con stupore al sorgere del sole.

Viviamo i piccoli istanti: la colazione, i giochi con le nuvole nel cielo, le possiamo quasi cavalcare, e le fusa del micio.

Non può mancare, ovviamente, una presenza fondamentale: la mamma, che accorre ogni volta che la chiamiamo, ci coccola e ci legge le favole.

Ecco giunta la sera. Siamo stanchi, è stata una giornata intensa, il gattino si è addormentato ed è arrivato anche il nostro turno di dormire. Non ci resta che contare le stelle per addormentarci dolcemente e prepararci a vivere il domani.Questo albo è prettamente indicato per i più piccoli, che resteranno sicuramente rapiti dalle bellissime illustrazioni, semplici ma curate in ogni particolare. E’ grande come formato ed ha quasi una trentina di pagine, l’ideale per farli addormentare o per regalare loro un momento di lettura con i genitori. Consigliato, anzi, anche per mamma e papà: può essere utile per riuscire ad apprezzare o a riscoprire la bellezza nella natura, negli animali, nel cibo più semplice.