“Casa dolce casa”: Francesca Pirrone in un libro per tutti, parla di accoglienza, purtroppo una cosa che stiamo dimenticando.

«Vedrai, chi cerca, trova…» E in lontananza a ovest, vede la casa dei suoi sogni!

0
777

Francesca Pirrone, pittrice e illustratrice, con acquerelli e illustrazioni semplici, ci presenta Nina, una chiocciola senza casa. Sta per arrivare l’inverno e la piccola Nina comincia a essere preoccupata: la sua casa si è rotta su un sasso durante una corsa e ora non sa come potrà superare il freddo inverno. Allora chiede alle altre chiocciole che invece una casa ce l’hanno.Ma ognuna di loro con ogni tipo di scusa si rifiutano di ospitarla. Triste, Nina si avvia alla ricerca di una casa quando si imbatte in una gazza che la incoraggia a non arrendersi.  E infatti Nina trova la sua casa dove all’ingresso espone un cartello con su scritto: CASA DI NINA (entrata libera!).

Un libro rivolto ai lettori a partire dai 3 anni che promuove l’amicizia (quella senza interessi), la disponibilità nei confronti dell’altro, l’apertura delle proprie case a chi è in difficoltà (tema quanto mai scottante in questo periodo!).L’albo per bambini si trasforma, in questo caso, in un perfetto mezzo fruibile, educativo. Colori e illustrazioni splendide, fanno da cornice a un tema scottante. I bambini sono il nostro futuro, Francesca Pirrone disegna una strada da percorre agevolmente per vivere un domani migliore.