“Alla scoperta delle immagini”: da sempre, sin dall’origine siamo andati alla ricerca e alla produzione di immagini; segni unici e tappe cronologiche nell’evoluzione umana.

Tutta la storia delle immagini per scoprire come queste abbiano attraversato i secoli: dalle caverne ai templi, alle chiese, agli album fotografici, fino al cinema e agli schermi dei nostri computer.

0
637

Quando contempliamo l’arte, cerchiamo fondamentalmente di rispondere a queste domande: perché è stata realizzata quest’opera? E cosa significa? Ma soprattutto ci chiediamo: che cosa rappresenta questa immagine?

Conosciamo la casa editrice Babalibri per la grande scelta che propone nel proprio catalogo, libri per l’infanzia di indiscussa qualità e anche questa volta non possiamo fare a meno di elogiare una delle loro più recenti uscite.

Alla scoperta delle immagini. Dalle caverne a internet” è un albo prezioso consigliato però in una fascia d’età scolare avanzata (dai 7 ai 10 anni) che diventa un utilissimo strumento di ricerca e conoscenza per approfondire il tema delle immagini nella storia dell’arte.“Le immagini sono ovunque intorno a noi: nei computer, nei cellulari, nei negozi, sui giornali e in libri come questo. Possiamo vederle per le strade o in tv. Sono appese alle pareti delle case, nelle gallerie d’arte e nei musei. Non soltanto con le parole, ma anche attraverso le immagini, noi pensiamo, sogniamo, cerchiamo di capire il mondo che ci circonda. […]”

Questo libro non presenta le opere in ordine cronologico, come ci si aspetterebbe in una storia dell’arte di tipo tradizionale, tuttavia alla fine del libro si trova una linea del tempo che mostra quali strumenti gli artisti abbiano utilizzato e come le loro opere siano state influenzate dalle nuove invenzioni.

Inoltre, c’è un glossario dove si possono cercare le parole di cui si potrebbe non conoscere il significato.

Il libro si sviluppa in modo molto originale, sembra quasi esserci un dialogo tra l’autore, esperto di immagini, David Hockney e il critico d’arte Martin Gayford, con delle simpatiche “incursioni” dell’illustratrice Rose Blake sotto forma di vignette quasi in ogni pagina e per ogni opera commentata e descritta nel libro.È diviso in otto interessanti capitoli, ciascuno dei quali affronta un tema diverso (es. Tracciare i segni-Luci ed ombre-Osserva lo spazio-ecc.)

L’albo non nasce con la pretenziosità di insegnare le prime forme di storia dell’arte, ma bensì come piccola guida iniziale per insegnare piuttosto a capire come approcciarsi alle opere d’arte, imparare a guardarle secondo il proprio punto di vista per interpretare le immagini con uno sguardo libero da ogni pregiudizio, pur mantenendo uno sguardo critico e curioso verso i dettagli che le impreziosiscono e che sono diventati esempio per gli artisti che li hanno potuto imitare nel tempo.

Assolutamente consigliato sia per gli appassionati del genere che per chi voglia iniziare ad approcciarsi al tema, sfruttando una guida semplice, dal linguaggio del tutto fruibile e di grande effetto.