“Gelato!”: poche parole, tratto unico e storia dal finale mai scontato, merito di Elisabetta Pica e Silvia Borando. Minibombo colpisce ancora.

Mille richieste identiche, con varie intonazioni diverse, ma basteranno a chiedere un piccolo e desideratissimo gelato? NO

0
769

Minibombo con la sua impronta unica, assicura ai genitori, la qualità dei suoi libri. Anche quest’ultimo rientra di sicuro in quei libri da regalare a chi si vuol bene.

La casa editrice invita ancora una volta i nostri piccoli lettori a fare attenzione ai colori che rappresenteranno, come sempre accade nelle illustrazioni di Silvia Borando, sentimenti e sensazioni.Elisabetta Pica ci fa immaginare il nostro piccolo protagonista al parco col suo papà. La prima immagine in cui ci imbattiamo è il carretto del gelato. Subito dopo la richiesta del bimbo: “gelato!” La domanda è carica di positività perché il piccolo si aspetta una risposta che non sia diversa dal “Sì! “.

E invece…riceve un secco “No!” e la sua espressione cambia. Iniziano così i capricci che si abbinano a colori diversi (giallo, blu, verde, grigio, rosso), ad espressioni del viso del protagonista diverse e a sentimenti diverse. La risposta ad ogni provocazione del bambino è sempre la stessa “no!” fino a giungere a un finale poco scontato, quasi inaspettato.

I disegni sono lineari e semplici, essenziali che spingono i più piccoli a focalizzare l’attenzione sulla scena.Un libro rivolto ai lettori dai 3 anni (quelli più dispettosi si riconosceranno nel protagonista di sicuro!) e ai genitori che con tenacia sanno dire di NO!