“I bambini sono cattivi”: Vincent Cuvellier demolisce i luoghi comuni sui bambini. Ironico e tagliente, non perdetevi questo libro edito da Sinnos.

Genitori disperati contro dispetti, litigi, capricci, pasticci e disastri. Benvenuti nella vita vera. Anzi verissima.

0
925

Molti adulti si sforzano di pensare e soprattutto dire, ad alcuni genitori che i loro figli sono tanto carini, tanto buoni e così amabili, da sforzarsi in ogni situazione di sorridere amorevolmente anche quando alcuni di essi si dimostrano più insopportabili di un mal di denti?

Non è vero che i bambini sono tutti belli e tutti buoni, alcuni di loro sono veramente cattivi, non solo tra di loro, ma anche con quei poveri genitori che fanno di tutto per accontentarli, compreso cucinare succulenti pranzetti a base di sane verdure!Vincent Cuvellier torna in maniera spietata, con un nuovo libro in cui descrive con amabile ironia quei simpatici “angioletti” che sono i bambini, dopo lo splendido albo “La prima volta che sono nata”.

Rappresentato in modo magistrale dalle illustrazioni di Aurélie Guillerey in chiaro stile retrò, questo libro racconta scene di vita vera… piccoli drammi casalinghi vissuti da genitori disperati che hanno a che fare ogni giorno con bambini sempre più agitati.

Una delicata ironia che vedrà molte mamme e papà (e molti insegnanti) ritrovarsi, loro malgrado, in situazioni vissute più spesso di quanto sembri, perché non tutti hanno il coraggio di ammetterlo: ma i bambini in molti casi sono proprio cattivi!

I piccoli lettori, sono felicemente soddisfatti di ascoltare la lettura e di ritrovarsi in alcune marachelle, i genitori purtroppo devono costatare la triste realtà, anche quando si addormentano con quei visetti angelici, nella loro mente stanno tramando qualcosa di bestiale e sconvolgente.Libro consigliato… sopratutto per tutte quelle coppie di genitori vittime dell’esuberanza dei propri pargoletti ma che non vogliono più sentirsi soli al mondo.

I sorrisi sono garantiti!