“La famiglia Topini va al mare”: illustrazioni splendide e storia unica per unione di piccole forze. I bambini ameranno questo libro. Edito da Babalibri.

Scenari nipponici e ritmo lento. I più piccoli aiuteranno il papà in un lieto finale. I timori del padre diventeranno la sua salvezza.

0
686

Aprite quest’albo e siete nel Giappone classico. Anche se i protagonisti sono animali, le scenografie e i contorni perfettamente proposti vi faranno ritrovare in un batter d’occhio nei dintorni dell’arcipelago nipponico. Kazuo Iwamura e Haruo Yamashita sono degli esperti per quanto riguarda la letteratura per l’infanzia, il primo all’illustrazione e il secondo alla creazione di testi per bambini.

Una famiglia numerosa di topini decide di andare a fare una gita al mare, per portare i piccoli che hanno finito la scuola. Il papà è un po’ timoroso, i figlioletti sono tanti e non è facile tenerli sotto controllo tutti insieme in un ambiente diverso da quello di casa. Ecco l’idea prendere dei cordicini e legare ogni topino così in caso di un’onda alta potrà rapidamente recuperare il disperso. Così il mattino l’intera famiglia parte con il treno verso la spiaggia. Il tempo di trovare un luogo più riparato, ed eccomi a divertirsi in acqua sotto lo sguardo attento di papà topo.

Dopo un riposino post pranzo, il capo famiglia si ritroverà a riposare su uno scoglio circondato dal mare che ha aumentato il suo livello.

Il finale è ingegno e forza di squadra. Lo spavento sarà placato e si tornerà a casa stanchi e orgogliosi di essere una famiglia unita. A noi è piaciuto tantissimo, le illustrazioni perfette e dettagliate, con i particolari curati, ad esempio le piccole fettine di anguria tagliate; anche il ritmo della trama, l’idea di vacanza, di mare ha colpito positivamente i nostri ascoltatori.

Ovviamente vi consigliamo anche gli altri tre albi degli stessi autori con gli stessi protagonisti.