“Sotto lo stesso cielo”: un libro d’amore e pace di una delicatezza unica. BrittaTeckentrup spiega la bellezza ai bambini.

Parti intagliate e illustrazioni particolari fanno da cornice a messaggi da condividere con tutti.

0
2489

“Sotto lo stesso cielo” edito da Sassi Junior è un fulmine a ciel sereno. Di quei libri che smetti di sfogliare e di leggere, e ti guardi intorno, a maggior ragione se sei a sfogliarlo all’aria aperta immerso nella natura. Quest’albo ha il forte potere di spingere il lettore a guardare il cielo, la natura, la terra che calpestiamo, per rendere omaggio e condividere queste meraviglie. È un inno alla vita di chiunque, dal carattere ambientalista. Il messaggio che scorre che va suggerito al piccolo lettore è che tutti viviamo sotto lo stesso cielo, siamo fatti della medesima acqua e viaggiamo, viviamo su questa terra. È la nostra casa, proteggiamola e salvaguardiamola. Questo spirito comune verso madre terra ci porta a vivere in armonia e in amore. Immagini semplici dagli scenari caldi e freddi fanno da sfondo alle parole in rima che accompagnano queste soffici pagine.

Gli animali raffigurati si mimetizzano nel loro habitat diventando una loro parte, come la famiglia degli orsi o delle balene. Gli intagli diversi nelle pagine (goccia, spruzzo d’acqua, nuvola) danno quel senso di comunione del mondo. Si passa dal freddo del polo sud alla savana africana. Britta Tackentrump ci ha sbalordito con questo libro tenero e propositivo che consigliamo a tutti, dalle mamme e i papà che aspettano una vita, ai neonati da addormentare, a bimbi che iniziano a riconoscere gli animali oppure ai bambini che hanno già afferrato il vero significato.

Piccolissimo handicap, gli intagli sono su pagina spesse ma non su fogli cartonati, non potrebbero resistere secondo noi alla forza di curiosare dei più piccoli lettori da zero a due anni.