“Nel lontano regno di mongolfiera”: un mondo magico dove personaggi e parole si ripetono per formare splendide storie. Un libro edito da Sinnos per i bambini.

Libro unico e speciale per la tipologia innovativa di raccontare e stimolare. Fa pensare al linguaggio magico di Gianni Rodari.

0
1091

Davvero splendido questo libro di Sinnos sia per creatività, sia per le illustrazioni. “Nel lontano regno di mongolfiera” può succedere di tutto una LUNA, una PERA, un’ ASTRONAUTA, una CHIAVE INGLESE, una PRINCIPESSA, una BACCHETTA MAGICA, un CINGHIALE, una MONGOLFIERA, due RANE, un BAMBINO, due FAGIOLI, un RE, un CANE, un’ IPPOPOTAMO,  un PIPISTRELLO, un TABLET, un CASTELLO, una LAVATRICE,  due POMPIERI e una TROTTOLA si avvicendano in maniera narrante per creare nuove storie. Non è semplice, ma Giuseppe Caliceti ci riesce alla perfezione. Anche se nella prima pagina inseriscono le istruzioni per l’uso. Super colorato dalle illustrazioni di Andrea Rivola, capta rapidamente il giovane lettore/ascoltatore che segue in fotogrammi le varie storie con attenzione minuziosa. Sa che i protagonisti e gli oggetti si avvicenderanno anche stavolta ma la parte stimolante e che non sa come. La principessa questa volta cosa farà? E l’astronauta chi starà inseguendo?

Davvero innovativo questo modo di raccontare, anche se per noi è evidente il richiamo al libro di Rodari “La grammatica della fantasia” dove si gettano le basi per creare racconti speciali dal nulla, come l’esperimento di pescare parole a caso e formarne una storia. Il maestro Rodari lo sperimentava già 50 anni fa nelle scuole elementari.

Splendido il girotondo che ci fa capovolgere letteralmente il libro, per vedere che fine fanno i famosi protagonisti.

Per noi è stato bello ritrovare in un libro che super consigliamo questo tipo di approccio. Sinnos ha fatto perfettamente centro con questa novità.