“Lupetto diventa fratello maggiore, mangia solo pastasciutta, usa il vasino e ha paura del buio”: ben quattro libri per bambini dell’accoppiata Orianne Lallemand e Thuillier Éléonore.

Libri per i più piccoli alle prese con i soliti problemini che si affrontano tra i due e i tre anni. Editi da Gribaudo.

0
698

Orianne Lallemand e Thuillier Éléonore sono tornate. Il nostro caro amico è tornato? Non proprio. Le illustrazioni sono le stesse che ci hanno fatto innamorare già tanto tempo fa in tutte le sue avventure. Qui in questi quattro libricini editi da Gribaudo, invece del solito lupastro, c’è un lupetto con una mamma e un papà. In “Lupetto diventa fratello maggiore” il protagonista vive l’attesa di questo nuovo arrivo come tutti i bambini.

Le attenzioni divise e deviate verso un pancione che nasconde qualcosa, lo scettro di figlio unico che probabilmente sarà diviso a breve. Lupetto cerca di mantenere alta l’attenzione verso di lui, combina qualche marachella così i suoi genitori cercano di giustificare le sue inutili paure per questo nuovo arrivo. Alla fine la nascita della sorellina, riempie di gioia tutti, persino Lupetto.

“Lupetto mangia solo pastasciutta” affronta le abitudini alimentari dei bambini. Tramite questo libro si può avvicinare il bambino a cambiare atteggiamento verso i nuovi piatti per inserire alimenti diversi che all’apparenza sembrano sgraditi. Lupetto mangia solo pastasciutta. Amico lupo

Con “Lupetto usa il vasino” si fa un passo in avanti nel lasciare l’umido e confortevole pannolino per fare una grande conquista: il vasino. Anche Lupetto ha le sue difficoltà, ma con un po’ di gioco e di pazienza, la vittoria finale sembra alle porte. Lupetto usa il vasino. Amico lupo. Ediz. a colori

Infine “Lupetto ha paura del buio” è il libro perfetto per decidere insieme ai genitori di tornare a riposare in letti differenti. Le paure iniziali, sono facilmente aggirabili con l’aiuto di questo libro, anche se alcuni piccoli lettori fanno fatica ad accettarlo. Lupetto ha paura del buio. Amico lupo. Ediz. a colori

Le pagine non sono cartonate, ma sottili e lucide plastificate risultano resistenti all’utilizzo dei più piccoli.