“Rhinos Don’t Eat Pancakes”: un libro in inglese che fa riflettere sull’importanza dell’ascolto.

I genitori non ascoltano e fanno finta che la figlia non ci sia. Solo un rinoceronte potrà smuovere questa situazione.

0
746

Un rinoceronte può diventare il migliore amico? Proprio così in questo divertente e affascinante libro illustrato dai creatori del bestseller “Dogs don’t do ballet”. Daisy, la protagonista, è pronta per la prima colazione, quando un grande rinoceronte viola passeggia in cucina. Poi si prende un morso del suo pancake e continua la sua giornata! Daisy cerca di raccontare ai suoi genitori quello che ha visto, ma sono troppo occupati per ascoltare. Così Daisy inizia a parlare con il rinoceronte … fino a quando i suoi genitori,finalmente, prendono atto di questo enorme visitatore viola! Questa divertente e commovente storia dei creatori “Dogs don’t do ballet” portano sicuramente un sorriso ai lettori che conoscono gli alti e bassi della vita familiare così presa da mille faccende.

Anna Kemp descrive benissimo. I genitori di Daisy sono terribilmente occupati. Così occupati, infatti, che essi non notano l’enorme rinoceronte viola che irrompe nella loro cucina. Né prestano attenzione quando Daisy cerca di avvisarli che c’è un enorme rinoceronte in casa. Fortunatamente per Daisy, Rhino non è occupato come mamma e papà e ama ascoltare. Quando i suoi genitori chiedono spiegazioni  sulle frittelle mancanti, Daisy racconta del suo amico pachiderma, la portano allo zoo per mostrare il suo vero rinoceronte. Ma allo zoo manca  soltanto un rinoceronte viola che ama frittelle. Un breve viaggio rivela la verità, Daisy ei suoi genitori imbarazzati aiutano il rinoceronte a tornare nella sua vera casa, l’Africa.

Sara Ogilvie usa matite, pastelli, inchiostro, vernice e strumenti digitali per creare illustrazioni spensierati pieni di linee morbide che animano il testo. Fantasie di colori, sovrapposizioni dei mezzi di comunicazione, e  colori che sfuggono dai loro contorni creano una atmosfera anni 70’. Umorismo e tristezza si fondono: la lacrima del rinoceronte è struggente, ed esprime alla perfezione il suo desiderio di tornare a casa, le possibili soluzioni di Daisy per portare Rhino a casa includono una mongolfiera e una bicicletta.

Libro leggero,ma con una forza colossale. Le dimensioni mastodontiche dell’ippopotamo sono identiche alle lacune dei genitori che non ascoltano le richieste e i problemi della figli. Metafora perfetta e ahimè super contemporanea della famiglia moderna, attenta a tutto, ma non alle cose profonde e vere della quotidianità.