Leggere le fiabe e le favole rende i nostri figli più intelligenti? Parola di Einstein.

Immaginazione e creatività gli acceleratori naturali per i giovani neuroni dei nostri bambini.

0
1355

Quando Albert Einstein dà consigli di intelligenza, va preso sicuramente sul serio.

Leggendo le sue parole, tutti siamo d’ accordo perché, bene – lui è Albert Einstein.

fiabe rendono più intelligenti saper leggere libricino-libri-fiabe-favole-per-bambini-ragazzi-news-blog-recensioni (4)

Abbiamo assistito e ne siamo consapevoli che i nostri bambini entrano in una piacevole specie di trance quando si ascolta un racconto classico, e abbiamo tutti apprezzato il loro sospiro riconoscente di soddisfazione quando la storia è finita. Abbiamo probabilmente vissuto emozioni simili  anche noi stessi quando spegniamo la nostra mente razionale e iniziamo a nuotare nelle immagini colorate del mito e della fantasia, ci rilassiamo e ci lasciamo andare.

Ma come fanno a rendere i nostri figli più intelligenti? Come può l’ascolto di “Hansel e Gretel” maggiorare la capacità di pensiero? Perché Einstein non ha detto “ascoltare Mozart” o “osservare un  Monet” o anche “praticare le tabelline”? Era un fisico nucleare, dopo tutto. Ma no, lui è stato molto specifico: fiabe e favole e devono essere lette ad alta voce. Quindi, perché?

Questa domanda invita a molte conversazioni sulle fiabe e i racconti popolari, la scienza dello sviluppo del bambino, e l’esperimento complesso e appassionato che è l’educazione dei figli.

Tante considerazioni nascono e fioriscono da questi incroci, ma dobbiamo prima fare un passo indietro e semplicemente osservare il bambino che sta vivendo una storia.

Quando i nostri bambini ascoltano una storia – senza la stimolazione extra di effetti sonori o immagini visive su uno schermo – si notano dei leggeri cambiamenti, gli occhi sorvolano, la mascella si allenta, diventano incredibilmente silenziosi e completamente concentrati. Il loro obiettivo, tuttavia, non è la voce o la mimica del narratore, come si potrebbe credere in un primo momento. Piuttosto, si tratta di un fuoco interiore, una particolare attenzione per le immagini della storia stessa. Essi in realtà “stanno vedendo” Hansel e Gretel che assaggiano la casa fatta di zucchero e dolciumi. Essi “stanno sentendo” lo scrocchiare del biscotto e il masticare delle caramelle. Essi “stanno annusando” l’odore di zucchero filato e di torta. Sono completamente immersi e attenti al mondo ispirato dalle parole del narratore. Essi non sono a differenza di un albero in quanto assorbe l’acqua dalle sue radici e il sole dalle sue foglie – assorbono la storia nel loro essere. La fiaba – come l’acqua, il sole e le sostanze nutrienti – diventa in realtà una parte di quello che sono.

E il bambino cresce.

Credo che questo è ciò che intendeva Einstein quando diceva che le fiabe rendono i bambini più intelligenti. Avendo avuto una dieta sana a base di fiabe dei fratelli Grimm nella sua gioventù, che le immagini ricche di particolari delle storie tramandate di generazione in generazione impartite in lezioni pratiche sono state una fortuna riceverle.

La ricerca contemporanea da allora ha confermato che coinvolgere l’immaginazione (o “creazione di immagini nella tua mente”) accresce in realtà le connessioni neurali e i percorsi del cervello. Come lo specialista Joseph Chilton Pierce ha detto, “Abbiamo scoperto che la narrazione sfida il cervello per creare nuove strade ogni volta. Ogni nuova storia significa nuove connessioni neurali. ”
fiabe rendono più intelligenti saper leggere libricino-libri-fiabe-favole-per-bambini-ragazzi-news-blog-recensioni (2)

Ascoltando più storie, il bambino crea le proprie immagini, di conseguenza costruisce una nuova mappa di percorsi neurali. Le storie che raccontiamo ai nostri figli hanno un profondo impatto sulla complessità, la versatilità e l’adattabilità del loro cervello in crescita. E, come proponeva Einstein, che fa progredire la loro intelligenza.

In altre parole, il cervello di nostro figlio cambia – e quali che siano le immagini, i messaggi e le lezioni di vita che si svolgono in quella storia, diventano una parte di quello che sono. Possiamo pensare a storie nello stesso modo in cui pensiamo al cibo: durante i pasti, offriamo frutta e verdura, cereali integrali e carni sane, alimenti ricchi di nutrienti. Le storie che proponiamo possono avere un alto valore nutritivo: ottima fattura, storie ben raccontate con abbondanti  immagini ricche e nutrienti. Queste storie possono non solo intrattenere, ma possono dimostrare il potere di autenticità, empatia, gestione e meraviglia.

fiabe rendono più intelligenti saper leggere libricino-libri-fiabe-favole-per-bambini-ragazzi-news-blog-recensioni (3)

Questo è il motivo per cui abbiamo deciso di creare questo progetto: abbiamo voluto offrire alle famiglie una fonte di libri ben raccontati che non solo ci fanno passare del tempo con i nostri figli, ma li nutrono allo stesso tempo. Sapevamo che, per i bambini dai tre anni in su, storie di alta qualità aggiungono una qualità di meraviglia e di ricchezza che è insuperabile da altre forme di media.

 

Saprete quando il bambino è stato nutrito da una storia. I loro occhi saranno luminosi e grati. Alcuni addirittura si strofinano la pancia e dicono, ” è stato buono “.

Quindi, se siete ispirati, portate la narrazione nella vita dei vostri figli. Inventate storie proprie. Offrite storie audio di alta qualità. Create esperienze ricche di storia. E fate crescere la loro immaginazione. Il dono che si sta dando è ricco non solo di intrattenimento, ma ricco di sostanze nutritive. Parola di Einstein.